Diocesi: Acireale, domani mons. Raspanti dialoga con i procuratori Cafiero de Raho e Zuccaro su “Convertitevi! Sguardo su mafia e società”

“Nostro intento è far capire sempre più ed annunciare che non c’è alcuna compatibilità fra la fede cristiana vissuta e professata e pratiche delinquenziali. Noi abbiamo un Dio che accoglie ma la condizione per essere riammessi nella comunione della Chiesa e con Dio è quella di cambiare vita, mentalità e appartenenza”. Con queste parole mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale e vicepresidente della Cei, presenta la conversazione sulla legalità che terrà che domani pomeriggio, alle 17.30, nella sala conferenze del Credito Siciliano ad Acireale, con il procuratore nazionale antimafia Ferdinando Cafiero de Raho e il procuratore capo di Catania Carmelo Zuccaro. Modera l’incontro il giornalista Salvo Fallica. Partendo dalla lettera dei vescovi di Sicilia a 25 anni dall’appello di san Giovanni Paolo II ad Agrigento, sarà approfondito il tema “Convertitevi! Sguardo recente su mafia e società”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia