Argentina: verso la beatificazione dei “martiri de La Rioja”

Con una conferenza stampa nel vescovado di La Rioja, nel nordovest dell’Argentina, è stato dato il via al conto alla rovescia verso la beatificazione, che avverrà il prossimo 27 aprile, di mons. Enrique Angelelli, dei sacerdoti Carlos Murias e Gabriel Longueville e del laico Wenceslao Pedernera, uccisi durante la dittatura, a distanza di pochi giorni l’uno dall’altro, nell’estate 1976. Il Papa, infatti, nel giugno scorso,aveva riconosciuto il martirio di mons. Angelelli, vescovo di La Rioja. Anche gli altri prossimi beati operavano nella medesima diocesi. Il vescovo di La Rioja, mons. Dante Gustavo Braida, ha fatto il punto sui preparativi per la cerimonia, che si terrà nel “Parque de la Ciudad” e sarà presieduta dal card. Giovanni Angelo Becciu, prefetto della Congregazione per le Cause dei santi. Il vescovo ha definito la beatificazione dei “martiri di La Rioja “un grande avvenimento di gioia per l’America Latina e una grazia per tutta la Chiesa. Alla conferenza stampa ha preso parte anche padre Máximo Jurcinovic, portavoce della Conferenza episcopale argentina, che ha sottolineato l’attenzione con cui l’intero Episcopato segue l’evento. E’ stato rivolto un appello ai fedeli e ai cittadini perché si rendano disponibili nell’ospitalità, di fronte al prevedibile arrivo di numerose persone.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia