Agromafie: Coldiretti/Eurispes, in 18 mesi sequestri Guardia di finanza per oltre 4 milioni di kg. Oltre 50 mila controlli dei Nas con 20mila risultati di non conformità

Dal 1° gennaio 2017 al 30 giugno 2018, la Guardia di finanza ha sequestrato più di 4 milioni di kg di beni oggetto di frodi sanitarie e/o commerciali. All’interno di questo complesso di prodotti il 20,3% (circa 800 tonnellate) dei sequestri riguardano la categoria “pomodori, conserva di”, il 17% (circa 700mila kg) è rappresentato da “mosti uve parzialmente fermentati”, mentre la categoria “formaggi e latticini” si attesta al 12% (circa 450mila kg). Sempre nel periodo considerato la GdF ha sequestrato circa 1 milione di litri di bevande alcoliche ed analcoliche. A rivelarlo è il 6° Rapporto agromafie sui crimini agroalimentari in Italia elaborato da Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare, presentato oggi a Roma. L’attività operativa dei Nas (Arma dei carabinieri – Comando carabinieri tutela della salute”, tra il 2017 e il 2018 nel settore della “sicurezza alimentare” si caratterizza invece per i ben 53.526 controlli, di cui 19.218 con risultati di non conformità. Gli arresti sono stati 28 mentre le persone segnalate all’Autorità giudiziaria 2.509 e all’Autorità amministrativa 16.685. Sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 26 milioni di euro per un valore dei sequestri pari ad oltre 638 milioni di euro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia