Papa Francesco udienza: tra i 7mila in Aula Paolo VI anche alcuni giovani di Panama

foto SIR/Marco Calvarese

Il Papa ha fatto il suo ingresso oggi, in Aula Paolo VI, alle 9.25 circa e subito ha cominciato a firmare autografi su pergamene variopinte e disegni fatti a mano consegnatigli da bambini e ragazzi: uno di loro, pur di poter consegnare più agevolmente a Francesco il suo manufatto, è salito a cavalcioni sulle spalle del padre, facendosi così largo tra la folla. Il Papa, sorridente, si è lasciato, come di consueto, amabilmente “strattonare” da un lato all’altro del corridoio centrale, che ha percorso a piedi. Molte le conversazioni e lo scambio di battute scherzose, soprattutto con i giovani, che Francesco ha salutato a più riprese anche “battendo il cinque” con la mano. Non è mancato neanche oggi il tradizionale “scambio dello zucchetto”, dopo il quale il Papa si è fermato a benedire la pancia di una giovane dona sudamericana, vestita di bianco, in fase avanzata di gravidanza. Tra i 7mila fedeli presenti oggi in Aula Paolo VI, anche alcuni giovani provenienti da Panama, che hanno avuto il privilegio di “abbracciare” il Santo Padre per la recente Gmg celebrata nella piccola capitale del Centroamerica, ponte tra due oceani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa