Inclusione sociale: Martelli (Alleanza Toscana contro la povertà), “con Tavolo regionale andiamo oltre il sussidio economico”

“La costituzione di un Tavolo a livello toscano per favorire l’inclusione sociale rappresenta un ulteriore passo del piano regionale di contrasto alla povertà, per offrire una rete di protezione, ma soprattutto l’opportunità di ripartire, andando ben oltre il sussidio economico e ridando dignità alle persone”. Lo ha detto Giacomo Martelli, presidente Acli Toscana e portavoce dell’Alleanza Toscana contro la povertà, nel corso della firma del protocollo per la costituzione di un Tavolo regionale della Rete della protezione e dell’inclusione sociale, siglato oggi in Regione.
“Noi raccogliamo i bisogni emergenti, attraverso un rapporto diretto con le persone, e siamo interlocutori validi per costruire politiche efficaci per alleviare situazioni di fragilità e marginalità”, ha sottolineato Martelli. “Vogliamo garantire l’accesso al sostegno anche a target differenti, quelli che possiamo chiamare nuove povertà o ‘zona grigia’, che riguardano persone o famiglie che si trovano all’improvviso senza lavoro o senza sostentamento”, ha proseguito il portavoce, evidenziando che si tratta di “nuove necessità che devono essere adeguatamente accolte, con strumenti in linea con le dinamiche sociali che si stanno consolidando”. “La firma di questo protocollo – ha concluso Martelli – è un importante passo avanti in questa direzione e noi parteciperemo attivamente grazie alla capillarità sul territorio dell’Alleanza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa