Cile: inondazioni e centinaia di sfollati nelle diocesi di Calama e Iquique. Campagna nazionale della Caritas

Emergenza nel nord del Cile per la forte pioggia e le inondazioni che hanno coinvolto soprattutto le diocesi di Calama e Iquique, con centinaia di famiglie evacuate, con molte abitazioni pesantemente danneggiate. La situazione più difficile è quella delle realtà andine di Alto Loa e San Pedro de Atacama.
La Caritas cilena, come si legge in una nota, “si trova fin dal primo momento sul territorio, valutando la situazione e la principali necessità”, ed ha avviato la campagna nazionale “Anche Calama fa parte del Cile”. Varie collette sono state effettuate domenica scorsa nelle diocesi. Centri di accoglienza sono stati allestiti nelle parrocchie di San Norberto, a Calama. Raccolte sono state effettuate anche con la collaborazione di centri commerciali e altre realtà associative.
Il vicario per la pastorale sociale Caritas della diocesi di Calama, David Vargas Cabana, attraverso una nota ha ringraziato per la risposta dei cileni, evidenziando che le necessità stanno aumentando, man mano che si avanza con la ricognizione dei danni subiti da molte famiglie, che hanno perso case, campi e i propri animali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa