Azzardo: mons. D’Urso (Cons. antiusura), “contrastarlo su piano prevenzione, legalità, giustizia, politica e salute pubblica”

L’azzardo è un fenomeno che “va contrastato sul piano della prevenzione, della legalità, della giustizia, dell’economia politica, della politica economica e della salute pubblica. Per questa ragione abbiamo deciso di invitare intorno ad unico tavolo esperti che si interfacciano con i fenomeni dell’azzardo e dell’usura”. Lo afferma mons. Alberto D’Urso, presidente della Consulta nazionale antiusura “Giovanni Paolo II”, presentando il convegno “Azzardo: per una svolta istituzionale a tutela della persona e del bene comune”, che si terrà a Palermo il prossimo 20 febbraio presso il Seminario arcivescovile diocesano. L’appuntamento è organizzato dalla Consulta in collaborazione con la Fondazione antiusura “Santi Mamiliano e Rosalia” di Palermo. La giornata sarà aperta alle 9 dalla celebrazione eucaristica nel Duomo di Palermo presieduta dall’arcivescovo Corrado Lorefice, e da una sosta di preghiera sulla tomba del Beato Pino Puglisi. Quindi, interverranno – tra gli altri – i presidenti delle fondazioni antiusura delle regioni meridionali, il sociologo Maurizio Fiasco su “Azzardo: analisi dei dati e linee di una riforma a garanzia della persona, della società e dell’interesse pubblico” e il magistrato Giovanna Nozzetti su “Azzardo e Costituzione. Discrimine tra compatibilità e antinomia”. Concluderanno i lavori Luigi Gaetti, sottosegretario all’Interno, e monsignor D’Urso. Analoghe iniziative si terranno a Torino (9 aprile) e Roma (10 aprile).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa