Parlamento Ue: Conte a Strasburgo. Ripensamento radicale e creativo dell’Europa comune

foto SIR/Marco Calvarese

(Strasburgo) “L’insufficiente solidarietà all’interno dell’Unione spiega perché l’Europa fatica a essere più equa e sociale”. Lo ha affermato il premier Giuseppe Conte parlando dinanzi agli eurodeputati a Strasburgo, dove è in corso un dibattito sul futuro dell’integrazione comunitaria. Lotta contro la disoccupazione e sostegno alla crescita, sono, per Conte, due priorità assolute. “La governance economica europea deve tenere conto dell’esigenza di bilanciare crescita e stabilità”. Quindi uno sguardo, ampio, alle sfide globali, di fonte alle quali “nessuno Stato europeo può da solo giocare un ruolo significativo”. Conte è tornato più volte alla necessità di ripensare il progetto europeo, e in tal senso “siamo chiamati a operare uno sforzo comune”, con “responsabilità e creatività”. Per Conte “l’europeismo richiede un ripensamento radicale dell’Ue, una conversione, un ritorno alle origini”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori