Regionalismo differenziato: Conte, “riconosciamo specifiche competenze ad alcune Regioni del Nord ma non sottrarremo nulla al Sud”

“Anche se andremo a rafforzare l’autonomia di alcune Regioni, lo faremo in modo molto ragionevole, razionale. In modo da preservare la coesione nazionale”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, rispondendo alle domande dei giornalisti a margine della presentazione a Potenza delle modalità di avvio dei programmi di sviluppo territoriale. Da “garante della coesione nazionale” il premier ha dichiarato che “non andremo a sottrarre nulla al Sud, andremo a riconoscere alcune specifiche competenze ad alcune Regioni del Nord che sono in condizione di poterle rivendicare. Ma avremo modo di non pregiudicare quello che è il quadro complessivo, quella che è l’amministrazione dell’intero Stato secondo criteri di coerenza, e riequilibreremo, se necessario, attraverso meccanismi di solidarietà quello che potrebbe essere un eventuale pregiudizio derivato per altre Regioni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo