Venezuela: Guaidó respinge la proposta di mediazione di Messico e Uruguay “se il proposito è mantenere al potere” Maduro

Il presidente autoproclamato del Venezuela Juan Guaidó ha reso noto il testo della lettera inviata ai presidenti di Messico e Uruguay, per rispondere alla proposta di una conferenza internazionale sul futuro del Venezuela, effettuata dai due Paesi latinoamericani, affermando che il dialogo non è possibile se si tratta di mantenere al potere Maduro. “Vogliamo esprimere con certezza e fermezza – scrive Guaidó – che le forze democratiche, le istituzioni legittime e neppure il popolo del Venezuela non saranno partecipi di conversazioni e trattative che abbiano come proposito quello di mantenere al potere coloro che violano i diritti umani attraverso l’inganno”. Viceversa, “siamo interessati unicamente a un negoziato per definire in modo definitivo i termini della cessazione dell’usurpazione di potere, così da permettere il passaggio effettivo del potere ai legittimi rappresentanti del popolo venezuelano e iniziare una fase di transizione che culmini con libere elezioni”. Qualunque altra proposta che si allontani da questo contesto, aggiunge il presidente autoproclamato, “servirà solo a prolungare la sofferenza di milioni di venezuelani”. Alla proposta di Uruguay e Messico aveva dichiarato oggi di guardare con interesse anche il Governo italiano, che contrariamente alle Istituzioni europee, non ha riconosciuto Guaidó come legittimo presidente.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa