Ue: Bucarest, Consiglio affari esteri. Mogherini, “dal 12 al 14 marzo terza conferenza sulla Siria a Bruxelles”

Concluso l’incontro informale dei 28 ministri degli esteri Ue a Bucarest, Federica Mogherini, Alto rappresentante Ue per la politica estera ne ha dato resoconto alla stampa ritornando sulla decisione di creare un “gruppo internazionale di contatto” con “colleghi dell’America latina” che nella crisi del Venezuela dovrà “aiutare a raggiungere una soluzione pacifica e democratica attraverso nuove elezioni”. Il primo incontro la prossima settimana. A Bucarest si è parlato di “relazioni con la Cina”, di “opportunità” da esplorare, e “sfide, su alcune politiche, come ad esempio i diritti umani”; però la cooperazione su alcuni temi globali funziona (ad esempio il clima e il nucleare iraniano). Tra i ministri la “volontà rafforzata è di coordinarci di più e scambiare più informazioni tra noi” riguardo la Cina. Dopo aver annunciato la “terza conferenza sul futuro della Siria e la regione che sarà dal 12 al 14 marzo a Bruxelles” e guarderà “anche a come sostenere la transizione politica”, Mogherini ha concluso il suo intervento con un accenno alla “bella notizia” di oggi, l’entrata “in vigore della più grande area di libero scambio mai esistita, tra Ue e Giappone”. A una domanda sul trattato Usa-Russia sui missili nucleari (Inf) Mogherini ha ribadito che “i Paesi Ue e l’Ue non sono parte dell’Inf, anche se l’Europa è uno dei Paesi che forse ne ha beneficiato di più. Il nostro desiderio e il nostro appello è che il trattato sia preservato con piena conformità da entrambe le parti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa