Policlinico Gemelli: itinerario spirituale e culturale dal 3 all’11 febbraio. Messa conclusiva presieduta da mons. Giuliodori

Un itinerario spirituale e culturale, promosso dal Centro pastorale dell’Università Cattolica e dalla Cappellania ospedaliera, che nel corso dei giorni riunirà malati, famiglie, visitatori e tutta la comunità di medici, personale e studenti attorno ai temi della vita e della persona malata: questa l’iniziativa che avrà inizio domenica 3 febbraio, 42ª Giornata nazionale per la vita, alle 15.30 con l’incontro “L’abbraccio alla vita fragile genera futuro – Testimonianze sulla vita nascente e sull’anzianità”, nella Hall della Fondazione Policlinico universitario Agostino Gemelli Irccs, per concludersi lunedì 11 febbraio, 27ª Giornata mondiale del malato. A conclusione della prima giornata, alle 17, sempre nella Hall, si terrà la celebrazione eucaristica presieduta da mons. Paolo Ricciardi, vescovo ausiliare delegato per la pastorale sanitaria della diocesi di Roma. Diverse le iniziative durante la settimana. Momento clou dell’itinerario la giornata dell’11 febbraio: alle 15.30, nella Hall del Gemelli si terrà la presentazione del Messaggio del Santo Padre per la XXVII Giornata mondiale del malato con l’intervento di mons. Claudio Giuliodori, assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica. A seguire la tavola rotonda “Memoria e gratuità nella storia del Policlinico”, moderata da don Francesco Dell’Orco, assistente pastorale dell’Ateneo, con testimonianze di professori, medici, volontari, cappellani e suore di Maria Bambina. La giornata si concluderà alle 17 con la celebrazione eucaristica presieduta da mons. Giuliodori.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa