Papa negli Emirati Arabi Uniti: card. Filoni, “potrà promuovere il dialogo islamo-cristiano”

“La visita del Papa potrà contribuire a promuovere il dialogo islamo-cristiano. Ma va detto che non partiamo da zero e troppe volte si evidenziano solo gli aspetti più problematici o negativi”. Lo afferma in una intervista rilasciata all’Agenzia Fides il card. Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli, il dicastero vaticano che ha la giurisdizione sui Vicariati apostolici nella penisola arabica, e su tutte le comunità cattoliche dell’area, alla vigilia del viaggio di Papa Francesco che sarà negli Emirati Arabi Uniti dal 3 al 5 febbraio. “La base già esiste – spiega il porporato -, si possono fare passi avanti: il fatto che il Papa si rechi, per la prima volta, nella penisola arabica è un segno molto positivo, un segno di speranza”. Il cardinale ricorda che “il Santo Padre ha ricevuto nel 2017 in Vaticano una importante delegazione saudita e nell’incontro si è parlato di comune sforzo per la pace e la convivenza”. Il prefetto del Dicastero vaticano sottolinea, inoltre, che “la Santa Sede gode di buone relazioni con i rappresentanti di diversi Paesi della regione”. “Siamo all’interno di un percorso: questo viaggio è una tappa che può aprire un altro tratto di strada – sostiene il cardinale -. Sta a ognuno di noi fare la sua parte. La serena convivenza è possibile, qui in Occidente ma anche in Arabia, dove i lavoratori cristiani contribuiscono al bene economico e sociale del Paese e danno una testimonianza di rispetto, pace, benevolenza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa