Papa Francesco: ai Fatebenefratelli, serve “sereno discernimento sulle strutture” e “missione condivisa” per far fronte a calo vocazioni

(Foto Vatican Media/SIR)

“Vi chiedo un sereno discernimento sulle strutture”. Con questo invito il Papa ha concluso il suo discorso all’Ordine ospedaliero di San Giovanni di Dio (Fatebenefratelli). “Le vostre strutture devono essere ‘locande’ – come quella della parabola del Samaritano – al servizio della vita, spazi in cui specialmente i malati e i poveri si sentano accolti”, l’indicazione di Francesco: “E vi farà bene domandarvi spesso come conservare la memoria di tali strutture che sono nate come espressione del vostro carisma, perché rimangano sempre al servizio della tenerezza e dell’attenzione che dobbiamo alle vittime dello scarto della società”. “Vi chiedo di creare reti ‘samaritane’ a favore dei più deboli, con particolare attenzione ai malati poveri, e che le vostre case siano sempre comunità aperte e accoglienti per globalizzare una solidarietà compassionevole”, ha proseguito il Papa, secondo il quale l’altra urgenza è la “missione condivisa”, “non solo perché si attraversano momenti di scarsità di vocazioni, ma perché i nostri carismi sono doni per tutta la Chiesa e per il mondo”. “Al di là del numero e dell’età – ha garantito Francesco – lo Spirito suscita sempre una rinnovata fecondità che passa attraverso un discernimento adeguato e incrementa la formazione congiunta, in modo tale che religiosi e laici abbiano un cuore missionario che esulta di gioia nello sperimentare la salvezza di Cristo e la condivide come consolazione e compassione, correndo il rischio di sporcarsi nel fango della strada”. Di qui l’invito a “curare la vostra formazione, senza tralasciare di formare i laici nel carisma, nella spiritualità e nella missione dell’ospitalità cristiana, affinché anch’essi abbiano un buon senso di appartenenza e nelle loro opere non manchi mai la testimonianza della spiritualità che alimentò la vita di San Giovanni di Dio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa