Papa Francesco: a Commissione dialogo Chiesa cattolica e Chiese ortodosse, “il Medio Oriente deve diventare terra di pace”

(Foto Vatican Media/SIR)

“Il Medio Oriente deve diventare terra di pace, non può continuare ad essere terreno di scontro”. È l’appello del Papa, contenuto nel discorso rivolto ai membri della Commissione mista internazionale per il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica e le Chiese ortodosse orientali, ricevuti oggi in udienza. “La guerra, figlia del potere e della miseria, ceda il posto alla pace, figlia del diritto e della giustizia, e anche i nostri fratelli cristiani siano riconosciuti come cittadini a pieno titolo e con uguali diritti”, l’auspicio di Francesco. “Molti di voi appartengono a Chiese del Medio Oriente terribilmente provate dalla guerra, dalla violenza e dalle persecuzioni”, ha detto il Papa ai presenti: “Incontrandovi, torno con la memoria al recente incontro di Bari, che ci ha visti insieme, come Capi di Chiese, per una intensa giornata di preghiera e di riflessione sulla situazione del Medio Oriente, esperienza che, mi auguro, potrà essere ripetuta”. “Desidero assicurare a tutti i fedeli in Medio Oriente la mia vicinanza, il mio costante pensiero e la mia preghiera affinché quelle terre, uniche nel piano salvifico di Dio, dopo la lunga notte dei conflitti possano intravedere un’alba di pace”, il desiderio formulato dal Santo Padre.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa