Corridoi umanitari: Milano, arrivati ieri sera sei profughi eritrei provenienti dall’Etiopia. Saranno accolti a Cassano Magnago e a Erba

Sono giunti a Milano ieri sera alle 21.10 i 6 profughi assegnati alla diocesi di Milano arrivati in Italia grazie al corridoio umanitario aperto con l’Etiopia. Il gruppo è composto da quattro giovani, ospitati a Cassano Magnago (Va) dalla cooperativa Intrecci, e da una coppia, accolta ad Erba (Co) dalle cooperativa Arcobaleno.
Tutti di nazionalità eritrea, sono stati imbarcati ad Addis Abeba su un volo dell’Ethiopian Airlines insieme ad altri 79 beneficiari dell’iniziativa umanitaria. Atterrati all’aeroporto di Fiumicino alle 4.30 di ieri mattina e sbrigate le formalità burocratiche, hanno proseguito il viaggio in pullman ogni gruppo verso le diocesi di destinazione.
“Sono molto affaticati per il lungo viaggio, ma anche pieni di speranza per il loro futuro”, ha raccontato suor Cristina Ripamonti dell’area stranieri di Caritas Ambrosiana referente per il progetto che ha viaggiato con loro fino a capoluogo lombardo.
Con loro salgono a 26 i beneficiari dei corridoi umanitari accolti nella diocesi di Milano dalla scorsa estate. “Il corridoio umanitario viene offerto a migranti particolarmente vulnerabili. Anche a causa delle violenze che hanno subito molti di loro si trovano in condizioni fisiche incompatibili con gli standard di vita dei campi profughi etiopi dove hanno trovato un primo rifugio. Altri rischiano di finire nelle mani dei trafficanti”, commenta Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana, sottolineando che “le nostre comunità li stanno accogliendo con grande generosità, dimostrando quanto radicato sia il sentimento di pietà umana verso la sofferenza di questi nostri fratelli e sorelle”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa