Scholas Occurrentes: domani l’inaugurazione a Pistoia della nuova sede

Verrà presentata ufficialmente domani a Pistoia la sede di “Scholas Occurentes”, la fondazione internazionale di diritto pontificio, voluta fortemente da Papa Francesco, che ha come obiettivo la formazione dei giovani attraverso il dialogo, l’incontro, la conoscenza di sé, i linguaggi universali come la musica e l’arte. La sede della scuola, che lavora su scala internazionale, avrà sede nel monastero delle Benedettine e ospiterà i percorsi di formazione degli educatori provenienti da tutto il mondo. La presentazione si terrà domani alle 11 nell’Aula magna del Seminario vescovile di Pistoia, alla presenza dei dirigenti di Scholas, delle autorità cittadine e regionali. “I giovani hanno una potenza inimmaginabile! Sono creativi! Ma quel che succede tante volte è che non hanno dei leader che li guidino, perché li cercano fuori e non si rendono conto che li hanno fra di loro. E quel che fa Scholas è risvegliare in queste comunità l’esistenza e l’impegno dei loro propri leader. E sento che è una cosa molto bella, molto grande”, aveva detto Papa Francesco; parole fatte proprie dall’Ufficio diocesano di pastorale scolastica. “Ci riconosciamo, dunque, nella stessa ricerca e con il sogno di essere parte di un’unione con la comunità di Pistoia per creare un’educazione che porti i giovani a incontrarsi gli uni con gli altri e con loro stessi”, afferma il presidente Josè Maria Corral auspicando che Pistoia diventi “un esempio educativo per il mondo”. “Scholas Occurrentes” risale a un’esperienza lanciata a Buenos Aires nel 2001 dall’allora arcivescovo Jorge Mario Bergoglio. Creata nel 2015 con un decreto pontificio da papa Francesco, la rete è attualmente costituita da Scholas operative in Argentina, Messico, Paraguay, Spagna, Italia, Città del Vaticano, ma l’organizzazione opera in 190 Paesi e in circa 445mila scuole e reti educative associate.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia