Povertà: Roma, presentata la XXX edizione di “Dove mangiare, dormire, lavarsi”. Don Gnavi (parroco), “aprire un’agenzia dell’abitare” per risolvere l’emergenza degli alloggi

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“Occorre salvare la vita di chi è in pericolo. Due giorni fa a Milano è stato registrato il primo morto per freddo che ci ricorda come l’anno scorso a Roma siano morte 15 persone. Non lo possiamo accettare come società civile e penso che Roma possa e debba fare molto di più”. Così don Marco Gnavi della Comunità di Sant’Egidio, in occasione della presentazione della “Guida Michelin dei poveri” realizzata dalla Comunità.
“Alle istituzioni chiedo: perché non aprire una agenzia dell’abitare che raccolga tutti, privati e pubblici? Sappiamo che il mercato è complicato, ci sono 200mila case sfitte a Roma. Eppure, una sinergia potrebbe risolvere l’emergenza abitativa”. Don Marco, che è anche parroco della chiesa romana di San Calisto, ha rinnovato l’impegno della Comunità per il tradizionale pranzo di Natale offerto ai bisognosi: “È partita la campagna ‘A Natale aggiungi un posto a tavola’ che fino al 25 dicembre servirà per raccogliere fondi utili ad accogliere tutti al pranzo di Natale tramite l’invio di un sms al numero 45586”. Per il pranzo, la Comunità prevede di avere a tavola solo a Roma 18mila persone mentre nel mondo saranno 240mila.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo