Vigili del fuoco: card. Comastri, “siete simbolo della generosità”

“Gli anni non vi hanno invecchiato ma hanno fatto crescere la vostra professionalità. Siete diventati nell’immaginario della gente il simbolo della generosità”. Lo ha detto il card. Angelo Comastri durante la messa celebrata oggi nella basilica di Santa Maria in Ara Coeli a Roma per la festa di Santa Barbara, patrona dei Vigili del fuoco. Concelebrante mons. Santo Marcianò, arcivescovo Ordinario militare per l’Italia. La celebrazione, raccontata nel linguaggio dei segni, è stata accompagnata dalla Banda musicale dei Vigili del fuoco diretta dal maestro Donato Di Martile, dal coro Santa Barbara di Roma e da quello dell’Università degli studi di Roma Tre, diretti da Isabella Ambrosini, oltre alle voci del tenore Francesco Grollo e del baritono Alessio Quaresima. “La vostra dedizione e generosità hanno scritto pagine importanti. Voi siete là dove le persone hanno bisogno”, ha aggiunto il cardinale che ha accostato l’operosità e la generosità dei Vigili del fuoco a quella di Madre Teresa di Calcutta riprendendo alcune sue frasi, tra cui “voi siete tante gocce di acqua pulita”, rivolta ai pompieri. Alla liturgia hanno partecipato il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il capo dipartimento Salvatore Mulas e il capo del Corpo nazionale Fabio Dattilo, oltre alle più alte autorità civili e militari. La preghiera del Vigile del fuoco è stata letta dal capo dipartimento Mulas. “I Vigili del fuoco ci sono e ci saranno sempre tra le persone, al fianco delle altre forze dello Stato, nella protezione civile. Vorrei poter stringere la mano a tutti i colleghi e trasmettere loro quanto io sia fiero di essere a capo di un Corpo così straordinario”, ha dichiarato il capo del Corpo nazionale, Dattilo, al termine della cerimonia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa