Repubblica Centrafricana: Grandi (Unhcr) accoglie a Bangui altri 200 ex rifugiati. Finora 13.500 rimpatri volontari e 127.000 spontanei

200 rifugiati della Repubblica Centrafricana che erano dovuti fuggire nella Repubblica democratica del Congo a causa del conflitto sono tornati ieri a casa grazie ai programmi di rimpatrio volontario assistito promossi dall’Unhcr (Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati). Ad accoglierli  a Bangui c’era l’Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati Filippo Grandi: “E’ un giorno di gioia – ha detto -. Il vostro ritorno è un atto di fiducia che dimostra come il Paese sia davvero avviato verso la pace”. Dal 2016 sono 13.500 i rifugiati centrafricani rimpatriati grazie ai programmi Unchr, una cifra che va ad aggiungersi ai 127.000 rimpatri spontanei. Ma ancora 600.000 persone vivono nei Paesi limitrofi, oltre a numerosi sfollati interni. Grandi ha incontrato il presidente Faustin-Archange Toudadéra ricordando che “pace, sicurezza e sviluppo sono essenziali per sostenere la  decisione dei rifugiati di fare ritorno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa