Diocesi: mons. Olivero (Pinerolo), “urge un piano di rilancio per l’intera area metropolitana”

“Insieme dobbiamo ‘generare’ una nuova società, ritessere il tessuto sociale. In questo compito, noi cristiani dobbiamo essere in prima fila”. Così mons. Derio Olivero, vescovo di Pinerolo, sostiene la mobilitazione dell’area metropolitana con fiaccolata, a cui invita a partecipare, organizzata dai sindacati, al via il 13 dicembre, alle 20, da piazza Arbarello per arrivare in piazza Castello, a Torino. Sarà presente in rappresentanza della diocesi di Pinerolo, il responsabile dell’ufficio di pastorale sociale e del lavoro, Giancarlo Chiapello. Il vescovo, impegnato nella presentazione della sua lettera pastorale ai lavoratori e agli imprenditori attraverso incontri nei luoghi del lavoro e nell’individuazione di strumenti nuovi di sostegno allo sviluppo territoriale e al lavoro “libero, creativo, partecipativo, solidale” (Evangelii Gaudium, 192), attraverso l’ufficio diocesano, sottolinea “la necessità di riconoscere l’impossibilità di perdere tempo semplicemente accompagnando il declino di un’area metropolitiana che attraversa una fase molto difficile dal punto di vista economico e sociale”. “Urge, come evidenziato dal documento dei sindacati – evidenzia l’Ufficio -, un piano di rilancio dell’intera area metropolitana in grado di dare prospettive valorizzando sia le tradizionali competenze esistenti, sia i nuovi settori produttivi e occupazionali anche nell’ottica di una riduzione delle forme di precariato e di povertà che mettono in tensione le relazioni sociali, in difficoltà la cura dei più deboli, creando inquietudini nelle comunità. Serve utilizzare tutti gli strumenti disponibili per ridefinire un’idea di sviluppo del territorio e evitare le perdite di altri posti di lavoro. È in ballo la dignità stessa delle persone e il futuro delle nostre comunità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo