Cultura: Torino, convegno sulla storia di don Carlo Carlevaris, cappellano del lavoro e prete operaio

A un anno dalla sua morte, Carlo Carlevaris, prete operaio, sarà ricordato durante il convegno organizzato dalla Fondazione “Vera Nocentini”, sabato 7 dicembre, ore 9, a Torino, nella sala conferenze del Polo del 900, nel Palazzo San Celso di corso Valdocco 4. Durante la mattinata, intitolata “Dicevano che era un prete. L’esperienza cristiana e operaia di Carlo Carlevaris”, una serie di interventi ripercorrerà alcuni degli aspetti salienti della sua biografia: l’infanzia e la formazione in seminario, le iniziative di vicinanza ai giovani operai e alle famiglie attraverso il “Progetto comune” e l’Equipe Notre-Dame, l’esperienza del Centro studi “Bruno Longo” e i primi anni di attività della Fondazione “Vera Nocentini”. L’iniziativa si inserisce nel progetto promosso dalla Fondazione “Vera Nocentini” per valorizzare la memoria di Carlevaris, avviato nei mesi passati con il riordino della sua biblioteca e del suo archivio e l’organizzazione di una prima giornata di testimonianze dedicate al suo percorso di cappellano del lavoro, prima, e di prete operaio e di sindacalista, poi. Questo secondo convegno è promosso in collaborazione con l’Ufficio per la pastorale sociale e del lavoro della diocesi di Torino, ComeNoi onlus, Gioc (Gioventù operaia cristiana), Centro studi “Bruno Longo” e Movimento lavoratori di Azione cattolica. Sabato 7 dicembre saranno disponibili le copie di “Pretioperai” e “Itinerari ed esperienze di cristiani nel mondo operaio”, le riviste che hanno appena pubblicato due numeri monografici dedicati a Carlo Carlevaris.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo