Cultura: Istat, il 40,6% degli italiani legge almeno un libro all’anno, ma una famiglia su dieci non ha libri in casa

Il 40,6% della popolazione legge almeno un libro all’anno, dato stabile nell’ultimo triennio. Il 78,4% dei lettori legge solo libri cartacei, il 7,9% solo e-book o libri on line. Lo rende noto oggi diffondendo il report “Produzione e lettura di libri in Italia” per il 2018.
“A partire dall’anno 2000, quando la quota di lettori era al 38,6%, l’andamento – si legge nel report – è stato crescente fino a toccare il massimo nel 2010 con il 46,8% per poi diminuire di nuovo fino a tornare, nel 2016, al livello del 2001 (40,6%), stabile fino al 2018”.
Stando ai dati diffusi, nel 2018 la quota più alta di lettori continua a essere quella dei giovani. La quota di lettori tra i 15 e i 17 anni è pari al 54,5% nel 2018, in crescita rispetto al 47,1% del 2016. Il report conferma che tra uomini e donne c’è un divario rilevante: nel 2018 la percentuale delle lettrici è del 46,2% e quella dei lettori è al 34,7%. Il divario si manifesta dal 1988, anno in cui risultavano lettori il 39,3% delle donne rispetto al 33,7% degli uomini. Nel 2018 si osserva tuttavia un aumento significativo di 4,2 punti percentuali tra i maschi da 25 a 34 anni.
La lettura risulta molto più diffusa nelle regioni del Nord: ha letto almeno un libro il 49,4% delle persone residenti nel Nord-ovest e il 48,4% di quelle del Nord-est (Tavola 56). Al Sud la quota di lettori scende al 26,7% mentre nelle Isole si conferma una realtà molto differenziata tra Sicilia (24,9%) e Sardegna (44,7%).
L’abitudine alla lettura è molto più diffusa nei Comuni centro dell’area metropolitana e tra chi ha un livello di istruzione elevato. “La lettura – osserva l’Istat – è poi fortemente influenzata dall’ambiente familiare: i bambini e i ragazzi sono certamente favoriti se i genitori hanno questa abitudine. Ad esempio, tra i ragazzi sotto i 18 anni legge il 74,9% tra chi ha madre e padre lettori e solo il 36,2% tra coloro che hanno entrambi i genitori non lettori”. Rispetto a questo, è preoccupante il fatto che nel 2018 una famiglia su dieci non ha alcun libro in casa, valore costante da quasi un ventennio. Il 31% delle famiglie possiede non più di 25 libri e il 64% ha una libreria con al massimo 100 titoli.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo