Acli: Roma, dopo cinque anni riapre la scuola di formazione per neo operatori del Patronato

“Siamo emozionati nel riaprire questa scuola dopo un lungo stop, perché ricominciamo una storia importante che si fonda su due aspetti: la fiducia in un’associazione che ha 75 anni di storia e la grande professionalità dei nostri operatori”. Con queste parole, il presidente del Patronato Acli di Roma, Emiliano Manfredonia, ha inaugurato ad Ariccia la 21ª edizione della scuola di formazione “Arturo Boschiero” per neo operatori del Patronato Acli. Il percorso di formazione è diviso secondo gli eventi cardine della vita del lavoratore e prevede la docenza di operatori senior dello stesso Patronato. “La nostra è un’impresa di promozione sociale – spiega il vicepresidente Martino Troncatti – ed è per questo che non dobbiamo mai perdere di vista l’attenzione agli ultimi che vivono in una condizione di difficoltà e che non riescono neanche a sapere con esattezza quali sono i loro diritti”. “Al centro di quello che facciamo – aggiunge il direttore generale Nicola Preti – c’è sempre e solo la persona con i suoi bisogni. Intorno ci stanno le risposte che possiamo dargli e, nella maggior parte dei casi, saranno risposte molto più ampie di quello che viene chiesto”. La scuola, oltre che alla formazione diretta prevede anche un coaching tecnico a distanza, terminerà il 2 aprile 2020.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo