Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Viabilità, riaperta l’autostrada Torino-Savona. Burkina Faso, attacco a chiesa protestante: 14 morti

Politica: fondo salva-Stati, posizioni diverse nel governo. La decisione definitiva sul Mes affidata al Parlamento

Al centro del dibattito politico italiano rimane il Mes (fondo salva-Stati varato dall’Unione europea). Le forze di governo, autoesclusisi i renziani, hanno avuto ieri un incontro di quattro ore. Dopo il vertice di Palazzo Chigi le posizioni di M5s e Pd “sono diverse”, ha dichiarato Luigi Di Maio. E il premier Conte opta per affidare la decisione definitiva sull’ok alla riforma al Parlamento. La data da segnare con il rosso è l’11 dicembre quando, dopo le comunicazioni del premier in vista del Consiglio Ue, la maggioranza sarà chiamata a varare una risoluzione comune. Ed è lì che il governo rischia il baratro, segnala oggi l’Ansa. “In vista dell’Eurogruppo del 4 dicembre il Governo affronterà il negoziato riguardante l’Unione economica e monetaria (completamento della riforma del Mes, strumento di bilancio per la competitività e la convergenza e definizione della roadmap sull’unione bancaria) seguendo una logica di pacchetto”, spiegano fonti di Palazzo Chigi. Specificando che, sulla riforma del Mes, “ogni decisione diventerà definitiva solo dopo che il Parlamento si sarà pronunciato”. Nel frattempo il ministro Gualtieri tratterà la questione con i ministri europei. Ovvero, dopo le risoluzioni che seguiranno alle comunicazioni di Conte in Aula dell’11 dicembre, alla vigilia del summit dei capi di Stato e di governo Ue.

Viabilità: riaperta l’autostrada Torino-Savona nella tratta tra Altare e il bivio per la A10

È stata riaperta in mattinata sulla carreggiata sud a doppio senso di marcia la autostrada Torino-Savona nella tratta tra Altare e il bivio per la A10. Era stata chiusa in via precauzionale ieri poco prima delle 16 per i segnali di allarme giunti dai sensori posti sulla frana, per valutare ogni minimo movimento. Conclusi i controlli, la circolazione è ripresa verso le 5.30.

Unione europea: vertici comunitari alla Casa della storia di Bruxelles. Sassoli, “trasformare le promesse in realtà”

Il riscatto dell’Europa pretende il superamento della stagione delle incertezze e dello scontro fra blocchi. La sfida dei nuovi alti dirigenti delle istituzioni europee debutta nel giorno dei 10 anni del Trattato di Lisbona con una cerimonia a Bruxelles tenutasi ieri. Firmato il 1° dicembre 2009, questo trattato mirava a facilitare il processo decisionale dell’Ue. Alla Casa della storia europea erano presenti ieri Ursula von der Leyen, neopresidente della Commissione, David Sassoli, presidente dell’Europarlamento, Charles Michel, presidente del Consiglio europeo, e Christine Lagarde, alla guida della Bce. Sassoli ha affermato: “il Parlamento europeo è pronto a lavorare come una sola squadra con voi per continuare a costruire l’Europa”. “Dobbiamo trasformare le promesse in realtà” a partire dalla lotta al cambiamento climatico.

Malta: premier Muscat annuncia le dimissioni. Pressioni dell’opinione pubblica per l’omicidio di Caruana Galizia

Il premier maltese Joseph Muscat ha annunciato la sua intenzione di dimettersi a gennaio, prendendo atto delle crescenti pressioni dell’opinione pubblica dopo l’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia. “È quello di cui ha bisogno il Paese in questo momento”, ha detto in un discorso televisivo. Muscat ha spiegato che lascerà quando il partito laburista sceglierà un nuovo leader, in un processo che si avvierà il 12 gennaio. “Ho promesso giustizia nel caso di Daphne Caruana Galizia. Ho mantenuto la mia parola, abbiamo tre persone accusate del suo omicidio e anche la presunta mente incriminata”.

Burkina Faso: attacco terroristico a una chiesa protestante, 14 morti e numerosi feriti

Almeno 14 persone sono morte e altre sono rimaste ferite nell’attacco a una chiesa protestante in Burkina Faso, durante una funzione religiosa. Tra le vittime vi sarebbero anche diversi bambini. Lo riportano media internazionali. L’attacco è avvenuto a Foutouri, un’area già teatro di aggressioni da parte di gruppi terroristi legati ad al Qaeda e all’Isis.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori