Consumi: Coldiretti, il 45% italiani destinerà la tredicesima alle spese natalizie, il 29% a tasse e bollette

Quasi tre italiani su dieci (29%) che ricevono la tredicesima quest’anno devono destinarla prioritariamente al pagamento di tasse, mutui, rate e bollette in scadenza. È quanto emerge da un’indagine Coldiretti/Ixè dalla quale si evidenzia però che quasi la metà di chi la riceve (45%) la mensilità aggiuntiva servirà a finanziare gli acquisti di Natale. Quest’anno – sottolinea Coldiretti – ben il 20% ha deciso di destinarla al risparmio di fronte alle incertezze sul futuro mentre il restante 6% ha altri programmi. La conferma dell’importanza delle tredicesime per lo shopping viene dal fatto che il valore economico degli acquisti negli ultimi dieci giorni prima del Natale è molto alto nonostante l’appuntamento del Black Friday di novembre e le numerose offerte che spingono ad anticipare gli acquisti. “L‘appuntamento con la tredicesima per un importo stimato in circa 44 miliardi di euro – conclude la Coldiretti – coincide con il saldo dell’Imu che rappresenta una componente importante del peso fiscale di fine anno secondo l’analisi della Cgia di Mestre”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa