Notizie Sir del giorno: cristiani perseguitati, Green Deal europeo, Cartabia presidente Consulta, Antonio Megalizzi, fame zero in Asia e Pacifico, Bambino Gesù, Transumanza

Papa Francesco: udienza, “oggi nel mondo e in Europa tanti cristiani sono perseguitati” anche “con guanti bianchi”

“Oggi nel mondo, in Europa, tanti cristiani sono perseguitati e danno la vita per la propria fede, oppure sono perseguitati con guanti bianchi, cioè lasciati da parte, emarginati”. Lo ha detto, a braccio, Papa Francesco, che nella catechesi di oggi ha fatto riferimento, fuori testo, all’udienza concessa prima dell’udienza generale, nella basilica di San Pietro, all’eparchia di Mukachevo di rito bizantino. “Come sono stati perseguitati, questa gente, quanto hanno sofferto per il Vangelo, ma non hanno negoziato la fede”, ha esclamato a braccio. “Il martirio è l’aria della vita di una comunità cristiana”, ha proseguito ancora fuori testo: “Sempre ci sono i martiri tra noi, e questo è un segno che siamo sulla strada di Gesù”. “È una benedizione del Signore che ci sia nel popolo di Dio qualcuno, qualcuna, che dia questa testimonianza di martirio”, ha commentato il Santo Padre. (clicca qui)

Ue: Commissione presenta il Green Deal. Von der Leyen, “possiamo mostrare al mondo la nostra capacità di essere sostenibili e competitivi”

(Bruxelles) Una “tabella di marcia” per rendere sostenibile l’economia dell’Unione, “trasformando i problemi ambientali e climatici in opportunità in tutti gli ambiti e rendendo la transizione giusta e inclusiva per tutti”. La Commissione europea presenta così il Green Deal europeo, che la presidente Ursula von der Leyen ha illustrato dinanzi al Parlamento a Bruxelles e che porterà domani all’attenzione dei capi di Stato e di governo riuniti per il Consiglio europeo. Il vicepresidente della Commissione, Frans Timmermans, presenterà venerdì il “Patto verde” alla Cop25 in corso a Madrid. “Il Green Deal europeo è la nostra nuova strategia per la crescita, una crescita che restituisce più di quanto prende. Mostra come trasformare il nostro modo di vivere e lavorare, di produrre e consumare, per rendere più sano il nostro stile di vita e più innovative le nostre imprese”, afferma von der Leyen, per la quale “possiamo mostrare al resto del mondo la nostra capacità di essere sostenibili e competitivi, possiamo convincere altri Paesi a muoversi con noi”. (clicca qui)
La Commissione degli episcopati dell’Unione europea (Comece) accoglie “con favore” il Green Deal europeo presentato oggi. “È molto importante che l’Europa assuma la guida nella cura del nostro ambiente”, ha dichiarato al Sir il segretario generale della Comece, don Manuel Barrios Prieto, aggiungendo che “è anche auspicabile che le istituzioni dell’Ue vadano oltre il Green Deal, promuovendo una vera conversione ecologica verso una società più sostenibile anche per le generazioni future, attraverso una giusta transizione che non lasci indietro nessuno”. (clicca qui)

Corte costituzionale: Marta Cartabia eletta presidente, è la prima donna a ricoprire l’incarico

La Corte costituzionale riunita in camera di consiglio ha eletto questa mattina come sua presidente la giudice Marta Cartabia. Per lei hanno votato 14 giudici sui 15 che hanno partecipato all’elezione, mentre la stessa Cartabia si è astenuta. Marta Cartabia è la prima donna ad essere eletta presidente della Corte. Rimarrà in carica fino al 13 settembre 2020, quando scadrà il suo mandato di giudice costituzionale. Professore ordinario di Diritto costituzionale, nel settembre 2011 è stata nominata dal presidente della Repubblica giudice della Corte costituzionale, di cui è stata vice presidente dal novembre 2014. In seno alla Corte costituzionale, ha redatto 171 decisioni dal 2011 ad oggi. (clicca qui)

Antonio Megalizzi: Mattarella, “sua testimonianza è un segno significativo per il Paese. I giovani sono la maggiore risorsa per sconfiggere il terrorismo”

“A un anno dal brutale assassinio, il ricordo e la testimonianza di vita di Antonio Megalizzi costituiscono ancor più un segno assai significativo per il nostro Paese. Un giovane giornalista, appassionato del proprio lavoro, fiero di essere cittadino italiano ed europeo, è stato strappato ai suoi affetti e all’impegno in cui spendeva il suo talento da mano terrorista, armata di fanatismo e di violenza”. Lo ha dichiarato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel primo anniversario dell’assassinio del giornalista. Per il Capo dello Stato, “proprio i giovani, che pagano il prezzo più alto all’intolleranza, all’odio, all’integralismo, rappresentano la maggiore risorsa per sconfiggere il terrorismo”. “Come sottolineava costantemente, l’Europa è la vera chiave del nostro futuro”, ha ammonito Mattarella, ricordando come Megalizzi “al pari di tanti suoi coetanei che si sentono europei, avvertiva come irragionevoli le barriere che vengono frapposte nel percorso di integrazione”. (clicca qui)

Asia e Pacifico: Onu, per raggiungere Obiettivo “Fame zero” entro il 2030 bisogna aiutare 3 milioni di persone al mese

Secondo il nuovo rapporto pubblicato oggi da quattro agenzie delle Nazioni Unite, per poter raggiungere l’Obiettivo di sviluppo sostenibile numero 2 (Fame Zero) entro la fine del 2030, in Asia e negli Stati del Pacifico sarà necessario liberare dalla fame tre milioni di persone ogni mese. Con quasi mezzo miliardo di persone sottonutrite che vivono ancora oggi in nella regione Asia e Pacifico e con poco più di 10 anni alla scadenza dell’Obiettivo Fame Zero nel 2030, Fao, Unicef, Wfp e Oms sollecitano “interventi urgenti per affrontare tutte le forme di fame e malnutrizione richiedendo, per la prima volta in questa regione, misure concrete, informate e coordinate per porre la nutrizione al centro dei programmi di protezione sociale”. “La prevalenza di rachitismo e deperimento rimane elevata, con tassi di rachitismo superiori al 20% nella maggior parte dei Paesi – rilevano le quattro agenzie Onu –. Nel 2018 sono stati registrati circa 77,2 milioni di casi di rachitismo tra i bambini sotto i cinque anni e 32,5 milioni di casi di deperimento”. Nel frattempo, in Asia e negli Stati del Pacifico sovrappeso e obesità sono in aumento sia tra i bambini che tra gli adulti, con effetti negativi sulla salute e sul benessere generale. (clicca qui)

Ospedale Bambino Gesù: inaugurata sede rinnovata di viale Baldelli. Due nuovi Centri per autismo e anoressia

Quattromila metri quadri distribuiti su due piani, completamente ristrutturati e destinati all’assistenza sanitaria; 80 consulte mediche dedicate a malattie rare, diagnosi prenatale, cardiologia fetale e perinatale, patologie neuropsichiatriche. È la sede rinnovata di Viale Baldelli dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, inaugurata oggi alla presenza del cardinale segretario di Stato Pietro Parolin e del ministro della Salute Roberto Speranza. All’interno, due nuovi Centri dedicati ai disturbi dello spettro autistico e all’anoressia. Destinata alle attività ambulatoriali già dal 1995 e collegata logisticamente a quella di San Paolo fuori le mura, la sede di Baldelli è stata potenziata con nuovi spazi dedicati ai circa 13mila pazienti affetti da malattie pediatriche rare seguiti ambulatorialmente ogni anno dal Bambino Gesù. Alcune specialistiche partiranno nei primi mesi dell’anno, mentre sono già operativi gli ambulatori di genetica medica e malattie rare, aritmologia e cardiogenetica, pediatria generale e malattie infettive. (clicca qui)

Unesco: la Transumanza dichiarata Patrimonio culturale immateriale dell’umanità

La “Transumanza”, pratica rurale tradizionale appartenente a Italia, Austria e Grecia, è stata iscritta nella Lista rappresentativa degli elementi dichiarati Patrimonio culturale immateriale dell’Unesco. La decisione è stata presa oggi all’unanimità dai 24 Stati membri del Comitato intergovernativo, riuniti a Bogotà, in Colombia. A comunicare la scelta è stata la ministra per le Politiche agricole, Teresa Bellanova, che ha commentato: “Siamo fieri di questo riconoscimento per la tradizione rurale italiana”.
Quella della transumanza è la terza pratica rurale tradizionale italiana ad entrare nell’elenco dei patrimoni dell’umanità dopo la coltivazione della vite ad alberello della comunità di Pantelleria e l’arte dei muretti a secco. (clicca qui)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa