Cile: Università Cattolica, “costruire pace sociale basata sul dialogo e condannare ogni violenza”

Autocritica sul ruolo avuto finora. Condanna di ogni violenza. Invito al dialogo. Sono i punti principali di una nota pubblicata ieri dal Consiglio accademico pastorale dell’Università Cattolica del Cile. “Non abbiamo sempre risposto ai valori del Vangelo nel nostro contributo al bene comune”, si legge nella nota, mentre vengono condannate “tutte le forme di violenza: la violenza delle istituzioni, che ha violato l’autonomia universitaria e danneggiato l’integrità dei nostri studenti, docenti, funzionari e amministratori”; ma anche la violenza “del vandalismo e del saccheggio, in quanto recano danno alla popolazione nel suo insieme, in particolare i più poveri, e che ha seriamente rovinato le strutture della nostra università”. Viene inoltre messa in luce “l’urgente necessità di costruire la pace sociale basata sul dialogo, il rispetto della dignità umana e la promozione della giustizia sociale, come valori inalienabili e non negoziabili della nostra identità cristiana”. Infine, l’organismo universitario vuole “incoraggiare, con rinnovata energia, l’intera comunità universitaria a promuovere e difendere i diritti umani, per capire che il Cile ha una vocazione di comprensione e non di confronto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori