Migranti: presentato all’Universtà della Calabria il Rapporto Caritas-Migrantes

“In questo tempo difficile relativamente alla integrazione e all’accoglienza dei migranti, in cui prevale una percezione manipolata della realtà, incontrarci in università è utile perché ci consente di dialogare con i giovani che si stanno preparando al mondo del lavoro”.
Lo ha detto questa mattina Pino Fabiano, direttore dell’ufficio regionale Migrantes Calabria, in occasione della presentazione del Rapporto Caritas-Migrantes “Non si tratta solo di migranti”, svoltasi all’Università della Calabria. “Il rapporto non è solo un insieme di statistiche, ma un luogo di formazione e di educazione, specialmente dei più giovani”.
“I giovani ci danno la speranza di poter cambiare e di poter costruire per il futuro”, ha aggiunto Simone Varisco, curatore del Rapporto. “Fondamentale è informarci perché immigrazione non significa solo profughi o sbarchi, ma una realtà ben più ampia. Non possiamo rinchiuderci nella convinzione che gli immigrati siano solo quelli che hanno bisogno di assistenza, perché altrimenti entreremmo solo in un’ottica di emergenza”, ha affermato Varisco, invitando a considerare anche la presenza “degli stranieri che vivono regolarmente sul territorio” e la fuga “degli italiani che si trasferiscono all’estero”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo