This content is available in English

Parlamento Ue: Premio Carlo Magno per i giovani, aperte le candidature. Progetti su “comprensione europea, identità, integrazione”

I giovani tra i 16 e i 30 anni, che stanno lavorando a un progetto che “promuove la comprensione europea e internazionale, favorisce lo sviluppo di un senso condiviso di identità e integrazione europea, funge da modello per i giovani che vivono in Europa, offre esempi pratici di europei che vivono insieme come un’unica comunità”, possono ora candidarsi per il premio Carlo Magno per i giovani, il riconoscimento che Parlamento europeo e la omonima fondazione di Aquisgrana mettono in palio ogni anno. Ai primi tre, scelti tra una rosa di 28 progetti, uno per Paese Ue, spettano rispettivamente 7.500, 5mila e 2.500 euro. L’edizione 2019 del premio era andata alla rete di radio universitarie Europhonica, al progetto finlandese “Your European Citizenship” e all’organizzazione austriaca “Musulmani contro l’antisemitismo”. C’è tempo fino al 31 gennaio 2020 per manifestare la propria candidatura; il 20 marzo verranno resi noti i progetti vincitori e poi a maggio si svolge la solenne cerimonia di premiazione ad Aquisgrana, a cui saranno invitati un rappresentante di ciascuno dei 28 vincitori nazionali per partecipare a vari eventi, tra cui la cerimonia di consegna del premio della gioventù, oltre che del Premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana che, per l’edizione 2019 era stato assegnato ad Antonio Guterres.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo