Diocesi: Piazza Armerina, il vescovo Gisana inaugurerà a Gela uno spazio per il lavoro dei giovani in network

Il 12 novembre il vescovo di Piazza Armerina, mons. Rosario Gisana, inaugurerà a Gela il primo “Youth City Factory”, uno spazio che consentirà ai giovani di aggregarsi e lavorare in network in modo da “esprimere al meglio il proprio potenziale creativo”. Il progetto, di cui è capofila la diocesi tramite la Caritas, mira a rivitalizzare spazi urbani e luoghi di aggregazione spontanea mettendoli in rete, aprendoli al confronto e facendoli diventare sede di percorsi evolutivi e di sviluppo del senso civico in un processo di acquisizione dei valori di cittadinanza e convivenza, attraverso strumenti che implementino la creatività e favoriscano così processi di partecipazione dal basso. “È necessario potenziare la dimensione educativa del territorio attraverso un approccio sistemico e il coinvolgimento di un forte partenariato pubblico-privato”, sostiene il vescovo Gisana. “Youth City Factory” è infatti finalizzato ad attenuare il rischio di esclusione sociale, prevenire il fenomeno dei Neet e coinvolge le associazioni giovanili maggiormente attive e storicamente impegnate nell’educazione dei giovani e numerose scuole del comprensorio diocesano. L’idea è stata concretizzata grazie alla selezione del programma “Con i Bambini”, nell’ambito del Fondo di contrasto alla povertà educativa minorile e selezionato tra centinaia di progetti presentati in tutta Italia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo