Costa Rica: sacerdote arrestato. Diocesi di Tilarán-Liberia “a disposizione delle autorità competenti”

Un sacerdote costaricense, padre Brenes Villalobos, della diocesi di Tilarán-Liberia, è stato arrestato ieri dalla Polizia delle Migrazioni della Costa Rica, con l’accusa di aver abbandonato il nipote di sei anni nel deserto dell’Arizona, negli Stati Uniti, dopo aver fatto emigrare illegalmente il bambino. Le ipotesi di reato, secondo la stampa locale, sono il traffico illecito di migranti e l’abbandono di incapace. La diocesi di Tilarán-Liberia, in una nota pervenuta al Sir, afferma di essere “a disposizione delle autorità competenti per facilitare l’indagine”. Il comunicato prosegue affermando che le uniche informazioni “sono quelle circolate nei media. Non si conoscono ufficialmente i dettagli dei sospetti che pesano sul sacerdote, che fino al momento dell’arresto stava compiendo la sua opera pastorale normalmente, nella parrocchia di Sardinal de Carrillo, nella provincia del Guanacaste”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo