Macedonia del Nord: Sassoli (Parlamento Ue) a Skopje dopo il no ai negoziati. “Non perdete la speranza. Abbiamo un destino comune”

(Bruxelles) “A Skopje ho visto cittadini profondamente preoccupati a causa dell’attuale situazione di stallo e lo capisco perfettamente. Condividiamo la vostra delusione”. Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli, a Skopje in questi giorni (nelle foto), nella sua prima visita in un Paese non Ue, ha ribadito la posizione del Parlamento rispetto al “no” all’avvio al negoziato di accesso della Macedonia nell’Ue, pronunciato dal Consiglio europeo a ottobre. “Vi incoraggio vivamente a non perdere la speranza. Questa non è la fine della strada. Questo è solo un ostacolo che presto supereremo”, ha aggiunto Sassoli convinto che la Macedonia del Nord sia “un brillante esempio di maturità politica nei Balcani occidentali” e che questa sia “una pausa” di cui il Paese potrebbe approfittare per “continuare il coraggioso percorso di riforma che ha intrapreso”. Nella due giorni a Skopje Sassoli ha incontrato Stevo Pendarovski, presidente della Repubblica, il primo ministro Zoran Zaev, il presidente del Parlamento Talat Xhaferi e rappresentati dei partiti politici. “Il processo di adesione andrà a beneficio della Macedonia settentrionale ma anche dell’Ue”, secondo Sassoli: “Abbiamo un destino comune”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo