Diocesi: Susa, sabato 9 in cattedrale quattro cori protagonisti del concerto “120 anni con la Madonna del Rocciamelone”

In occasione del 120° anniversario della Madonna del Rocciamelone, la cattedrale di San Giusto a Susa ospiterà nella serata di sabato 9 novembre il concerto di quattro cori che eseguiranno un nuovo canto – “Come chiara speranza” – composto per l’occasione dal maestro friulano Marco Màiero.
Alla presenza del compositore, i gruppi corali ad esibirsi saranno il Coro Alpi Cozie Valsusa, il Gruppo Vocale Musikà di Villar Perosa, il Coro Policromae di Giaglione e la Corale Rocciamelone di Sant’Antonino di Susa. A partire dalle 21 presenteranno brani del loro repertorio ed eseguiranno, tutti insieme, la nuova composizione in onore della Madonna del Rocciamelone.
La statua, trasportata in vetta dagli Alpini nell’estate del 1899 – ricorda una nota – è il più importante simbolo della fede semplice e profonda del popolo valsusino. Dallo stesso anno, per volere di Papa Leone XIII, è la patrona principale della diocesi di Susa, ma la devozione popolare si spinge ben oltre i confini della Valle. Ogni anno la grande processione del 5 agosto attira a Susa migliaia di fedeli provenienti anche dalle diocesi vicine.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo