Polonia: Caritas, 2 milioni di “candele di Natale”. Raccolta fondi per i bambini bisognosi

“La candela della Vigilia di Natale indica la vera luce della nostra vita, Gesù Cristo che è il dono del Padre all’umanità tutta”, ha detto mons. Artur Miziński, segretario generale dell’episcopato polacco, all’inaugurazione dell’iniziativa della Caritas polacca volta a raccogliere fondi per i bambini bisognosi. “La candela di Natale”, quest’anno avviata per la 26ª volta, è un progetto a carattere ecumenico, realizzato insieme dalla Chiesa cattolica, quella ortodossa e alcune delle comunità protestanti presenti sul territorio nazionale. L’iniziativa, lanciata a un mese dal Natale, prevede la vendita di due milioni di candele da accendere sulle tavole imbandite a festa. Mons. Miziński, accendendo il primo lume natalizio, ha espresso l’auspicio affinché “il lume delle candele unisca i polacchi nell’opera del bene”. Grazie ai fondi raccolti per il Natale 2018 sono stati aiutati circa 25mila bambini. “L’anno prossimo una parte degli aiuti, oltre che ai bambini in Polonia, verrà destinata ai bambini colpiti dalla crisi umanitaria in Venezuela”, ha informato il direttore della Caritas polacca don Marcin Iżycki, ricordando anche altre iniziative dell’organizzazione.
In questi giorni, infatti, la Caritas polacca ha lanciato la raccolta fondi per degli aiuti alla Somalia colpita da un’alluvione che ha distrutto case, ospedali e scuole. Ai primi di dicembre, gli esperti della Caritas saranno nello Yemen per valutare i bisogni più urgenti, portando con sé medicinali e altri beni di prima necessità. Domenica 8 dicembre invece la Caritas inizia l’annuale questua per aiutare le Chiese cattoliche dei Paesi dell’ex Urss, spesso molto legate alla Polonia, poiché fondate dai deportati, vittime dello stalinismo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo