Droga: Emcdda-Europol, “disponibilità stupefacenti elevata e a prezzi contenuti”. Avramopoulos, “minaccia per salute e sicurezza”

(Strasburgo) “Le organizzazioni criminali si muovono rapidamente per cogliere nuove opportunità di profitti e sfruttano sempre più le innovazioni tecnologiche e logistiche per espandere le proprie attività oltre frontiera. Al tempo stesso oggi i consumatori europei possono accedere più facilmente alle sostanze illecite, sovente mediante i social media e su internet”. Dimitris Avramopoulos, commissario Ue per le migrazioni e gli affari interni, commenta la pubblicazione della Relazione 2019 sulle droghe in Europa. “La relazione di oggi – aggiunge – dimostra nuovamente che il mercato delle sostanze illecite rappresenta una minaccia per la salute e la sicurezza dei nostri cittadini. Continueremo a lavorare incessantemente con gli Stati membri e i partner internazionali per intensificare la lotta contro il fenomeno delle droghe in tutti i suoi aspetti: per i nostri giovani, per i cittadini, per la nostra società”. Secondo il rapporto steso congiuntamente da Emcdda ed Europol, la disponibilità complessiva di droghe in Europa “rimane molto elevata” e che “i consumatori hanno accesso a un’ampia varietà di prodotti ad alta purezza e di elevata potenza”, a prezzi stabili o addirittura ridotti. Tra i danni collaterali del mercato delle droghe viene segnalato un aspetto inedito: l’impatto ambientale della produzione di stupefacenti, che comprende la deforestazione e lo smaltimento illegale di rifiuti chimici”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo