America Latina: Lima, concluso Congresso continentale di Pastorale giovanile. “Vogliamo essere Chiesa che cammina e decide insieme”

“Invitiamo tutti a passare dalla semplice presenza alla vita”. Questo è uno degli inviti giunti dai partecipanti al XX Meeting latinoamericano dei responsabili della Pastorale giovanile in America Latina e nei Caraibi, tenutosi dal 18 al 23 novembre a Lima, in Perù. Nel documento, i giovani auspicano un accompagnamento della Chiesa ai giovani che renda evidente la sua preoccupazione e vicinanza come parte del desiderio di vivere una piena comunione e partecipazione delle nuove generazioni alla missione pastorale della Chiesa. I partecipanti al congresso riconoscono, poi, anche la necessità di una Chiesa che punti su un lavoro intergenerazionale che valorizzi gli adulti più anziani e i giovani, e che comprenda la diversità dei loro doni e carismi. “Vogliamo vivere una Chiesa che cammina e decide insieme”, è il desiderio manifestato dei giovani nel messaggio finale, insieme alla ferma adesione a Papa Francesco e a suo ministero. “Con Papa Francesco ci viene chiesto di fare autocritica, mettendoci in uno stato di missione, per sentirci primavera”. Di conseguenza, i giovani vogliono sentirsi protagonisti della storia e della realtà dei loro Paesi negli ambiti politico, culturale, etnico, culturale e spirituale, “confidando pienamente nella trasformazione che Dio opera nella nostra vita e nel mondo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo