Ucraina: si commemorano oggi le vittime delle carestie di Holodomor

L’Ucraina commemora oggi le vittime delle carestie di Holodomor durante le quali sono morte milioni di persone. Si terranno oggi nel Museo nazionale “Holodomor Victims Memorial” a Kiev eventi tematici scientifici, informativi, culturali e artistici, mostre, presentazioni di documenti, materiale fotografico e video. Per tutta la giornata le bandiere ucraine sventoleranno a mezz’asta in tutto il Paese e alle 16, saranno accese candele di memoria in ogni casa e ufficio per osservare un minuto di silenzio a livello nazionale. Holodomor è il nome attribuito alla carestia che si abbatté sul territorio dell’Ucraina dal 1932 al 1933 causando diversi milioni di morti. Ancora oggi le cause e il coinvolgimento dell’Urss e di Stalin in questa carestia sono fonte di discussione. Nel marzo 2008 il parlamento dell’Ucraina e diciannove nazioni indipendenti hanno riconosciuto le azioni del governo sovietico nell’Ucraina dei primi anni trenta come atti di genocidio. Una dichiarazione congiunta dell’Onu del 2003 ha definito la carestia come il risultato di politiche e azioni “crudeli” che provocarono la morte di milioni di persone. Il 23 ottobre 2008 il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione nella quale ha riconosciuto l’Holodomor come un crimine contro l’umanità; i governi di Germania, Francia, Italia e la gran parte dei paesi occidentali, ad esclusione degli Stati Uniti d’America, non hanno singolarmente formalizzato tale riconoscimento e perciò rimane ancora oggetto di dibattito sul piano delle relazioni internazionali. In Ucraina, dopo il riconoscimento dell’Holodomor, fu deciso di commemorarlo ufficialmente ogni anno al quarto sabato del mese di novembre.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia