Papa in Giappone: ”benessere e pace” a Hong Kong e Taiwan

Nel corso del viaggio aereo da Bangkok a Tokyo, sorvolando il Laos, il Vietnam, la Cina, Hong Kong e Taiwan, il Papa ha fatto pervenire ai rispettivi Capi di Stato i rispettivi telegrammi. “Invio cordiali saluti mentre sorvolo la Cina sulla strada per il Giappone”, si legge nel telegramma inviato al presidente della Repubblica popolare cinese, Xi Jinping: “Assicuro le mie preghiere alla nazione e al popolo, invocando su di voi abbondanti benedizioni di pace e di gioia”, prosegue il Papa. Nel telegramma al presidente del Laos, Francesco prega affinché la nazione “possa essere benedetta dalla pace e dal benessere”, auspicio analogo a quello contenuto nel telegramma per il Vietnam. “Benessere e pace” è l’augurio papale anche per Hong Kong e Taiwan. Durante la cerimonia di benvenuto all’aeroporto di Tokyo, Francesco è stato accolto ai piedi dell’aereo dal vice Primo ministro del Giappone, Tarō Asō. Due bambini in abito tradizionale gli hanno offerto un omaggio floreale, alla presenza di circa 100 studenti delle scuole cattoliche. Quindi, dopo il saluto delle rispettive delegazioni e dopo aver attraversato la Guardia d’Onore, il Papa e il vice Primo ministro si sono intrattenuti in un breve incontro privato nella sala VIP 3 dell’Aeroporto. Al termine il Santo Padre si è trasferito in auto alla nunziatura apostolica di Tokyo dove, al suo arrivo, è accolto nel cortile da un gruppo di 200 fedeli e all’ingresso della casa dal personale della nunziatura.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia