Rai Due: “Sulla via di Damasco”, domani il racconto dell’impresa rinata a Caivano grazie alla coop dei lavoratori

L’Italia della speranza davanti all’Italia delle crisi industriali. Da Caivano (Na), il “miracolo” di 51 operai della cooperativa Wbo Italcables che hanno ripreso in mano la loro fabbrica salvando lavoro e dignità. Le telecamere di “Sulla Via di Damasco”, domenica 17 novembre, alle 8.45, su Rai Due, saranno puntate su questa impresa che ha visto lavoratori licenziati trasformarsi in “imprenditori di se stessi” scegliendo la formula della cooperativa. La conduttrice Eva Crosetta entrerà nello stabilimento per conoscere Matteo, Giuseppe, Luigi, Pasquale e Raimondo, alcuni dei protagonisti di questa sfida che ha investito sul coraggio, sul mettersi insieme, sulla voglia di affermare il valore del lavoro, nonostante i tanti “no” di molte banche, la burocrazia e lo stigma di essere “quelli della terra dei fuochi”. “Una storia di vita e di bellezza dove colleghi diventano amici, condividono un progetto e sconfiggono i mostri delle multinazionali, della finanza e del guadagno a breve”, segnala una nota. Durante il programma di Vito Sidoti, il commento di don Maurizio Patriciello sul rapporto tra il Sud ed il Nord del Paese e il suo appello a non perdere la speranza neppure davanti alle difficoltà, quando gli interessi economici sembrano vincere sulla dignità delle persone.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori