Papa Francesco: visita a sorpresa il presidio sanitario in piazza San Pietro per i poveri

(Foto Vatican Media/SIR)

Come ormai è consueto fare nei “Venerdì della Misericordia”, Papa Francesco si è presentato all’improvviso alle 16 presso il Presidio Sanitario allestito nel braccio di sinistra del Colonnato di San Pietro in occasione della celebrazione della III edizione della Giornata mondiale dei poveri. A darne notizia è la Sala stampa della Santa Sede. “Grande lo stupore e la commozione delle tante persone che affollavano il Presidio”, si legge nel comunicato, che raccoglie in questi giorni decine e decine di poveri che provengono dai luoghi più impensati della città e offre loro visite specialistiche attinenti alle patologie di cui soffrono molti senza casa: dalle analisi cliniche alla dermatologia, dalla cardiologia alla ginecologia, dall’oculistica all’ecografia, per passare poi alla podologia e reumatologia, senza tralasciare la infettivologia e la diabetologia che raccolgono casi spesso allarmanti. Una équipe di giovani medici neolaureati o specializzandi, accudiscono sotto la guida dei rispettivi professori i vari pazienti che, attraverso il passa parola, stanno giungendo a centinaia ogni giorno. Quanti arrivano al Presidio, dopo essere stati accolti dall’Associazione delle Crocerossine, passano al Triage gestito dalla Associazione Nazionale dei Medici generici, da dove vengono smistati e accompagnati dai vari specialisti, con l’aiuto delle Infermiere della Croce Rossa. “Papa Francesco è stato accolto da un caloroso applauso da parte dei poveri che affollavano l’atrio e i vari studi medici”, si legge ancora nel comunicato: ” Si è fatta ressa attorno a lui: tutti hanno voluto salutarlo e abbracciarlo. Il Santo Padre si è intrattenuto con tutti; un sorriso per ciascuno e una parola di sostegno”. Mons. Rino Fisichella ha accompagnato il Santo Padre e ha presentato i vari medici specialisti. Il Presidio, infatti, è stato organizzato per celebrare la Giornata mondiale dei poveri giunta alla sua III edizione e promossa dal Pontificio Consiglio per la nuova evangelizzazione. “Il Papa ha apprezzato molto questa struttura di vero servizio emergenziale e ha avuto parole di ringraziamento per tutti i medici e il personale paramedico che stanno realizzando un vero servizio di pieno volontariato – informa infine la sala stampa vaticana – alcuni dei quali, tra l’altro, hanno voluto prendere dei giorni di ferie pur di condividere questa esperienza unica a favore di tanti diseredati”. Dopo una breve preghiera, Papa Francesco ha salutato di nuovo i presenti e ha concluso la sua visita.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo