Vita nascente: card. Bassetti a Mpv, “oggi più difficile difendere la cultura della vita, restate forza di testimonianza”

“Oggi, difendere la cultura della vita è diventato molto più difficile rispetto al passato, a causa dell’affermazione di una mentalità nichilista e consumista che ha favorito il progressivo svuotamento di significato della persona umana”. Lo scrive il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, nel suo messaggio ai partecipanti al 39° convegno nazionale dei Movimenti per la vita, Cav e case di accoglienza, al via da oggi pomeriggio, a Pescara. Riflettendo sul fatto che “il vostro movimento, da oltre 40 anni, non ha mai smesso di operare, con abnegazione e generosità, a difesa della vita umana sin dal concepimento”, il porporato segnala che “è molto bello che per realizzare questo importante obiettivo abbiate sempre cercato collaborazione fra tutte le energie disponibili”. “Avete reso e rendete un importante servizio alla società e alla Chiesa perché la vita umana costituisce il valore essenziale, per la cui tutela e promozione la società stessa esiste e si articola nelle sue strutture”. Quella evidenziata dal card. Bassetti è “una crisi di senso, civile e morale, che mina le basi di ogni convivenza sociale, al di là della fede che si professa”. “Il vostro lavoro, pertanto, merita ogni incoraggiamento da parte di quanti sono preoccupati del futuro della nostra società”. Di qui l’esortazione al Movimento per la vita a “restare strettamente uniti tra di voi e a continuare a essere una forza di rinnovamento, di testimonianza e di speranza per l’umanità intera”. “Continuate a operare incessantemente perché tutti, credenti e non credenti, comprendano che la tutela della vita umana fin dal concepimento è condizione necessaria per costruire un futuro degno dell’uomo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo