This content is available in English

Ue: Sassoli (Parlamento) su Conferenza sul futuro dell’Europa, “riformare il diritto di veto” e “coinvolgere la società civile”

(Bruxelles) Fra i temi istituzionali che andrebbero affrontati in sede di Conferenza sul futuro dell’Europa, Sassoli – rispondendo a una domanda del Sir nel corso di un seminario riservato ai giornalisti a Bruxelles – elenca il sistema degli spitzenkandidaten, la questione delle liste transnazionali (“Abbiamo bisogno di definirle e inserirle in un quadro giuridico”), la riforma del diritto di veto. A questo proposito sottolinea: “La stragrande maggioranza dei cittadini europei chiede che venga discusso una volta per tutte il diritto di veto. Una democrazia – si chiede il presidente dell’Eurocamera – può funzionare con il diritto di veto? No, neanche un condominio può funzionare” con un sistema che, di fatto, richiede l’unanimità nelle decisioni. “Ci sono poi diverse altre questioni che dobbiamo affrontare e abbiamo davanti una legislatura di cinque anni per farlo: noi crediamo che sia un tempo sufficiente, anche per un percorso legislativo e magari, perché no, per una Conferenza intergovernativa che assuma queste proposte e le inserisca nei trattati” dell’Unione europea. In questa Conferenza occorrerà, sempre secondo Sassoli, “coinvolgere la società civile”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo