Fine vita: dichiarazione congiunta religioni monoteiste abramitiche. Mons. Paglia (Pav), “non procurare la morte di un paziente né aiutarlo a darsi la morte”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“La nostra presa di posizione” è “chiara e decisa: noi non vogliamo né procurare la morte di un paziente né aiutarlo a darsi la morte”. Con queste parole mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la vita, ha presentato la Dichiarazione congiunta delle religioni monoteiste abramitiche sulle problematiche del fine-vita, salutando questa mattina in Vaticano i rappresentanti ebrei, cattolici e musulmani per la firma al documento. “Siamo tutti consapevoli della importanza del tema dell’eutanasia e del suicidio assistito nel contesto delle società contemporanee”, ha detto Paglia. “È perciò molto significativo riaffermare da parte dei rappresentanti delle tre religioni monoteistiche l’impegno a rispettare e a promuovere la vita umana nei momenti in cui, in prossimità della morte, mostra con particolare evidenza la sua fragilità e debolezza”. Dalla medicina, ha detto il presidente della Pontificia Accademia per la vita, ci si aspetta la propensione a “prendersi cura della persona umana” e “valutare quali siano i trattamenti più adeguati e pertinenti per promuovere la salute della persona, assumendo con saggezza i limiti della condizione e dell’agire umani. Essa non è tenuta a ripristinare ad ogni costo la salute o a prolungare indefinitamente la vita, ma a prendersi sempre cura della persona, anche quando la malattia è inguaribile”. Con questa Dichiarazione, i leader religiosi intendono “conferire maggiore forza e intensità alla tutela e alla promozione della dignità umana in un momento così delicato e vulnerabile, come è il passaggio del morire. Riconoscere e disinnescare le scorciatoie che porterebbero a rinunciare a quella solidarietà in cui solo è possibile far fronte alla sofferenza e al limite che la morte rappresenta. Che le religioni abramitiche trovino un’intesa per esprimere in modo condiviso il loro impegno è un evento di grande rilievo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo