Rosario Livatino: Trapani, una conferenza con il vescovo Fragnelli per ricordarne la testimonianza

Un incontro a Trapani per ricordare il giudice Rosario Livatino, ucciso, a 38 anni, il 21 settembre del 1990 mentre si recava, senza scorta in tribunale, da 4 giovanissimi sicari della “stidda agrigentina”. Ne parleranno, venerdì 25 ottobre, a Trapani, per la prima volta, don Giuseppe Livatino, postulatore della causa di beatificazione, ed Enzo Gallo, giornalista e cugino del giudice Livatino, portavoce delle associazioni che si sono occupate in tutti questi anni di custodire e trasmetterne la memoria: “Tecnopolis” e “Amici del giudice Rosario Angelo Livatino”. L’incontro si terrà nel polo universitario di Trapani, alle 10. Assieme ai due relatori per approfondire il profilo del giudice interverranno anche Antonio Ingoglia, docente del polo universitario, Michele De Maria, dell’Ufficio di pastorale sociale e del lavoro e presidente dei giuristi cattolici trapanesi, e don Liborio Palmeri, delegato vescovile per la cultura, la ricerca e le arti. I lavori saranno presieduti dal vescovo mons. Pietro Maria Fragnelli. Nel 2011, l’arcidiocesi di Agrigento ha avviato il processo di beatificazione che si è concluso lo scorso anno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori