Sport amatoriale: Roma, il 18 ottobre Forum mondiale sul suo impatto economico e sociale sulla comunità locale e sulle politiche internazionali

Quanto bene fa, alle comunità, lo sport di base? Quale il suo impatto in termini economici, sociali, politici, anche in rapporto alle politiche internazionali? Di questo e altro si parlerà il 18 ottobre, dalle 9, nel Salone d’onore del Coni a Roma, nel corso di “Sport Impacts All”, primo Forum mondiale dello sport amatoriale, promosso da Csit – Confederazione internazionale dello sport amatoriale – e organizzato in collaborazione con l’ente di promozione sportiva Aics (Associazione italiana cultura sport). Al Forum parteciperanno politici, istituzioni, manager sportivi e giovani ricercatori, tutti riuniti attorno ai numeri e alle best practice della promozione sportiva internazionale. Ad aprire i lavori, tra gli altri, la ministra alle Pari opportunità Elena Bonetti, Francesco Landi (CdA Sport e salute), Claudia Fiaschi, portavoce Forum del Terzo settore. Invitati anche il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e la sindaca di Roma Virginia Raggi. Testimonial dell’evento, la campionessa mondiale di salto in lungo, Fiona May, che interverrà al termine della mattinata di studio per raccontare la sua esperienza da atleta. Tra i relatori il presidente di Aics e Csit, Bruno Molea; Francesco Ricci Bitti, presidente di Asoif (Association of summer olympic international federations) ed ex membro del Cio; il vice presidente del Coni Franco Chimenti. Verranno, inoltre, presentati il progetto europeo per la crescita professionale dei futuri manager sportivi Youca e i risultati del progetto europeo contro le discriminazioni sessuali n ambito sportivo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia