Diocesi: lettera pastorale di mons. Trasarti (Fano) su sinodalità come “stile per affrontare sfide e opportunità della Chiesa”

“Il modello della sinodalità come guida” è il titolo della lettera pastorale 2019-2020 di mons. Armando Trasarti, vescovo di Fano-Fossombrone-Cagli-Pergola. “Non si può tornare indietro, continuiamo a camminare spediti, perché la sinodalità entri nelle pieghe del nostro essere Chiesa”, scrive il presule introducendo le 24 pagine del testo. Dopo avere ripercorso gli ultimi quattro anni, mons. Trasarti offre alcune indicazioni pastorali e individua lo “stile sinodale” come via per affrontare “con decisione tutte le sfide-opportunità che questo tempo offre alla Chiesa testimone del vangelo di Cristo. Continuare a camminare in questa direzione e valorizzare il metodo del confronto, della partecipazione, del dialogo e della sintesi finale deve diventare la modalità tipica di incontrarsi e fare Chiesa”. Forte missionarietà laicale, presenza di esperienze di presa in cura delle persone, avvio molto positivo del metodo del confronto, presenza di ministeri istituiti e di fatto, ricchezza di gruppi giovanili e di famiglie: questi i punti di forza individuati dal vescovo nelle quattro vicarie della diocesi. “Nella verifica del percorso fatto – prosegue – abbiamo consolidato la già forte convinzione che la vicaria dovrà diventare il luogo deputato al rafforzamento reale della dimensione fraterna delle parrocchie e alla comunione che le lega tra loro, all’ascolto vero del territorio, all’attenzione verso i lontani dalla fede portando loro la gioia del Vangelo, alla piena e matura corresponsabilità nel dialogo tra ministro ordinato e laici”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia