Solidarietà: L’Aliante, nel Teatro della Scala di Milano la prova aperta della Filarmonica

Si chiuderà domani, alle 19.30, nel Teatro alla Scala di Milano la decima edizione del ciclo benefico delle prove aperte della Filarmonica della Scala. I proventi della serata verranno devoluti alla fondazione L’Aliante onlus. Daniel Harding dirigerà l’orchestra con la partecipazione della violinista Isabelle Faust. In programma Britten, con il Concerto in re minore op. 15 per violino e orchestra, e Berlioz, Sinfonia Fantastica op. 14. La Fondazione L’Aliante offre da quasi vent’anni aiuto e sostegno concreti ad adolescenti in difficoltà e alle loro famiglie, principalmente attraverso un centro diurno, una comunità terapeutica e varie attività psico-socio-educative e specialistiche. I fondi raccolti da questa prova aperta contribuiranno alla realizzazione di laboratori artistici-espressivi, fisici, cognitivi, condotti da educatori professionali e da tecnici specialisti all’interno e all’esterno delle strutture. Grazie al coinvolgimento dei musicisti della Filarmonica della Scala, di direttori e solisti ospiti, e del mondo del non profit milanese, le prove aperte sono ormai diventate una piccola stagione dedicata che permette al pubblico di assistere alla messa a punto di grandi concerti a prezzi contenuti, ed essere al tempo stesso parte di una grande iniziativa di solidarietà. In dieci anni i cicli delle prove hanno contribuito a sostenere progetti di utilità sociale e scientifica, coinvolgendo istituzioni che ogni giorno si prendono cura dei bambini e degli anziani, fronteggiano le povertà, aiutano persone con diverse abilità, ricercano nuove terapie mediche e operano tra i bisogni delle periferie e delle aree in difficoltà.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo