Giornata dei risvegli: Bologna, domani conferenza delle associazioni di persone con familiari in coma

Si svolgerà domani, sabato 12 ottobre, all’Auditorium Enzo Biagi della Sala Borsa di Bologna, il convegno “Verso la seconda Conferenza nazionale di consenso delle associazioni”, che rappresentano familiari che accudiscono un proprio caro in coma, stato vegetativo o con Gca. L’iniziativa è nell’ambito della “Giornata nazionale dei risvegli per la ricerca sul coma – Vale la pena”, promossa dell’organizzazione di volontariato “Gli amici di Luca onlus” che giunge quest’anno al traguardo della ventunesima edizione e celebra la quinta Giornata europea dei risvegli. Sarano presenti rappresentanti di oltre 30 associazioni italiane. Interverranno medici ed esponenti di federazioni e associazioni che approfondiranno i diritti delle per sone con disabilità, gli stanadard di qualità nelle strutture di accoglienza, i percorsi di formazione della famiglia. Alla fine è prevista la discussione con Roberto Piperno, neurologo, fisiatra, direttore della Casa dei Risvegli; Luca De Nigris, dell’Azienda Usl di Bologna; Anna Mazzucchi, consulente, neurologa della Fondazione Don Gnocchi; Antonio De Tantiv, direttore clinico Caridinal Ferrari Fontanellato; Mauro Zampolini, neurologo, fisiatra del’ospedale di Foligno. Il sottosegretario alla Salute, Sandra Zampa, ha inviato un suo messaggio: “Siamo consapevoli che, dopo l’ospedalizzazione, i familiari, nel prendersi cura di un loro caro, si trovano ad affrontare un pesante carico emotivo, organizzativo, economico ed assistenziale, che spesso determina un forte stress psicologico ed emotivo-affettivo. Riteniamo che, in questo quadro, le istituzioni possano e debbano fare molto per rispondere, sempre più efficacemente, alle esigenze dei pazienti e dei loro familiari. È necessario garantire a tutti l’assistenza più adeguata, per evitare la disparità di mezzi e di sostegni, soprattutto in contesti come questi che richiedono interventi sanitari e sociali complessi che si protraggono per anni, con intenso coinvolgimento economico ed emotivo delle famiglie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo