Colombia: diocesi e organizzazioni della società civile convocano nelle regioni del sud-ovest e del Pacifico una Giornata per vita e pace

Di fronte alla complessa situazione umanitaria, sociale e ambientale in cui vivono le comunità del Pacifico e del sud-ovest della Colombia, numerosi soggetti e organizzazioni dei dipartimenti occidentali e sud-occidentali, tra cui la Chiesa cattolica, hanno convocato per mercoledì 16 ottobre una Giornata per la vita e per la pace. La manifestazione principale si terrà a Quibdó, capoluogo del dipartimento del Chocó, nel parco Manuel Mosquera.
L’iniziativa, hanno spiegato i promotori, mira a chiedere una maggiore inclusione territoriale, con un approccio sociale e ambientale basato sul rispetto dei diritti costituzionali e degli accordi con i settori civili nella regione; a condannare le economie illegali e la corruzione amministrativa; a esprimere un forte no alla presenza di attori armati illegali e alla violazione dei diritti umani da parte di membri della Forza pubblica; a chiedere l’efficace attuazione dell’accordo di pace e la ricerca della trasformazione del conflitto armato attraverso meccanismi di negoziazione.
Le zone sud-occidentali della Colombia sono storicamente affette da mali strutturali, finora mai risolti, come la mancanza di presenza dello Stato, la povertà, la disuguaglianza sociale, la corruzione, il narcotraffico, l’attività estrattiva irresponsabile, il controllo territoriale da parte di gruppi armati illegali, la violazione del diritto internazionale umanitario da parte delle forze pubbliche, lo sfollamento di intere popolazioni, l’omicidio di leader sociali, il reclutamento di minori, i sequestri di persona. Alla manifestazione hanno dato l’adesione, oltre a organizzazioni sociali, campesine, indigene e afrodiscendenti, anche tutte le diocesi delle regioni interessate: Cali, Popayán, Apartadó, Istmina, Quibdó, Palmira, Buenaventura, Guapi, Tumaco, Ipiales, Pasto e Mocoa-Sibundoy. Alla marcia hanno aderito anche rappresentanti di altre chiese e confessioni religiose.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo